Eurostudio - Consulenze di Direzione
Società Certificata UNI EN ISO 9001:2008
Immagine con Bimbi sovrapposti alla cartina dell'Europa
logo
Home Chi siamo I nostri servizi Corsi Pubblicazioni Contatti News Link
 

News

  • Data: 10/05/2016

    Si fa presente a tutti gli utenti che il numero 0521/617174 e il numero di fax 0521/617025 NON SARANNO PIU' ATTIVI.
    Il NUOVO numero unico per fax e telefono è 0522/900101!.
    Inoltre in funzione della comodità del casello autostradale di terre di canossa e per meglio, quindi, servire tutti i suoi clienti, la società EuroStudio S.r.l. ha ritenuto di spostare le attività operative a Praticello di Gattatico, quindi eventuali spedizioni di lettere e/o documenti dovranno essere inviati all'indirizzo:
    Via Libertà 53, 42043 Praticello di Gattatico (RE).
  • Data: 17/12/2015 File: Locandina_seminario_CSE_17_DIC.pdf  icona pdf

    Gentilissimi,

    siamo lieti di poter comunicare che il Seminario del 29 Ottobre 2015 sulla norma 9001:2015, ha avuto un ottimo riscontro.
    Per questo motivo e in considerazione che molti non sono potuti intervenire, abbiamo colto l'occasione, grazie alla disponibilità e interesse del Centro Servizi Edili di Parma, di ripetere l'evento come sotto indicato.

    Il Seminario si svolgerà in data 17 Dicembre 2015 alle ore 14.45 presso la sede del CENTRO SERVIZI EDILI, sita in Via Nobel, 13/A a Parma (PR).

    In allegato, potrete trovare la locandina con il programma del Seminario.

    Vi aspettiamo e Vi ricordiamo che è fondamentale far pervenire l'iscrizione tramite email all'indirizzo sarti@euroes.it per prenotarsi in quanto i posti sono limitati alla capienza della sala.

    È inoltre possibile richiedere l'attestato di partecipazione che ha validità ai fini degli aggiornamenti professionali per gli addetti al Servizio Gestione Qualità.

    Il Presidente,
    prof. Ing. Giampaolo Sarti

    EuroStudio srl, Il Partner per la tranquillità della tua azienda
    Piazza Alpini d’Italia 5/C - 43010 Pontetaro (PR)
    tel. 0521 – 617174 - email: sarti@euroes.it - Web: www.euroes.it
  • Data: 29/10/2015 File: 151029_Locandina_seminario.pdf  icona pdf

    La società EuroStudio srl, società con sistema qualità certificato dal 1997, con sedi a Ponte Taro (PR) e a Praticello di Gattatico (RE), sarebbe lieta di proporVi di partecipare al Seminario Istituzionale che ha organizzato. Esso ha lo scopo di cercare di fornire agli operatori aziendali, informazioni e strumenti che consentano loro di sviluppare dei modelli di gestione aziendale semplici, efficaci e rivolti al miglioramento continuo.

    Il Seminario si svolgerà in data 29 Ottobre 2015 alle ore 14.45 presso il Centro Culturale MAVARTA sito in Via Piave, 2 a Sant'Ilario d'Enza (RE).

    In allegato, potrete trovare la locandina con il programma del Seminario.

    Augurandoci di poterVi annoverare tra i partecipanti, Vi ricordiamo che è obbligatorio far pervenire l'iscrizione tramite email all'indirizzo sarti@euroes.it per prenotarsi in quanto i posti sono limitati alla capienza della sala.

    È inoltre possibile richiedere l'attestato di partecipazione che ha validità ai fini degli aggiornamenti professionali per gli addetti al Servizio Gestione Qualità.

    Il Presidente,
    prof. Ing. Giampaolo Sarti

    EuroStudio srl, Il Partner per la tranquillità della tua azienda
    Piazza Alpini d’Italia 5/C - 43010 Pontetaro (PR)
    tel. 0521 – 617174 - email: sarti@euroes.it - Web: www.euroes.it
  • Data: 27/02/2012

    Il 9 febbraio 2012 è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale (supp. ord. n. 27/L) il tanto discusso decreto legge sulle semplificazioni recante “Disposizioni urgenti in materia di semplificazione e di sviluppo”.

    Il testo definitivo del Decreto Monti prevede alcune misure di “semplificazione in materia di dati personali” (art. 45) ed in particolare prevede l’eliminazione dell’obbligo di predisporre ed aggiornare il Documento Programmatico sulla Sicurezza (DPS).

    Il testo dell’articolo Art. 45. (Semplificazioni in materia di dati personali)

    1. Al decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196, sono apportate le seguenti modificazioni:

    a) all’articolo 21 dopo il comma 1 è inserito il seguente: «1-bis. Il trattamento dei dati giudiziari è altresì consentito quando è effettuato in attuazione di protocolli d’intesa per la prevenzione e il contrasto dei fenomeni di criminalità organizzata stipulati con il Ministero dell’interno o con i suoi uffici periferici di cui all’articolo 15, comma 2, del decreto legislativo 30 luglio 1999, n. 300, che specificano la tipologia dei dati trattati e delle operazioni eseguibili.»;
    b) all’articolo 27, comma 1, è aggiunto, in fine, il seguente periodo: “Si applica quanto previsto dall’articolo 21, comma 1-bis.”;
    c) all’articolo 34 è soppressa la lettera g) del comma 1 ed è abrogato il comma 1-bis*;
    d) nel disciplinare tecnico in materia di misure minime di sicurezza di cui all’allegato B sono soppressi i paragrafi da 19 a 19.8 e 26.** *
    g) tenuta di un aggiornato documento programmatico sulla sicurezza.
    **19. Entro il 31 marzo di ogni anno, il titolare di un trattamento di dati sensibili o di dati giudiziari redige anche attraverso il responsabile, se designato, un documento programmatico sulla sicurezza contenente idonee informazioni riguardo:
    19.1. l'elenco dei trattamenti di dati personali;
    19.2. la distribuzione dei compiti e delle responsabilità nell'ambito delle strutture preposte al trattamento dei dati;
    19.3. l'analisi dei rischi che incombono sui dati;
    19.4. le misure da adottare per garantire l'integrità e la disponibilità dei dati, nonché la protezione delle aree e dei locali, rilevanti ai fini della loro custodia e accessibilità;
    19.5. la descrizione dei criteri e delle modalità per il ripristino della disponibilità dei dati in seguito a distruzione o danneggiamento di cui al successivo punto 23;
    19.6. la previsione di interventi formativi degli incaricati del trattamento, per renderli edotti dei rischi che incombono sui dati, delle misure disponibili per prevenire eventi dannosi, dei profili della disciplina sulla protezione dei dati personali più rilevanti in rapporto alle relative attività, delle responsabilità che ne derivano e delle modalità per aggiornarsi sulle misure minime adottate dal titolare. La formazione e' programmata già al momento dell'ingresso in servizio, nonché in occasione di cambiamenti di mansioni, o di introduzione di nuovi significativi strumenti, rilevanti rispetto al trattamento di dati personali;
    19.7. la descrizione dei criteri da adottare per garantire l'adozione delle misure minime di sicurezza in caso di trattamenti di dati personali affidati, in conformità al codice, all'esterno della struttura del titolare;
    19.8. per i dati personali idonei a rivelare lo stato di salute e la vita sessuale di cui al punto 24, l'individuazione dei criteri da adottare per la cifratura o per la separazione di tali dati dagli altri dati personali dell'interessato.
    26. Il titolare riferisce, nella relazione accompagnatoria del bilancio d'esercizio, se dovuta, dell'avvenuta redazione o aggiornamento del documento programmatico sulla sicurezza.

    ATTENZIONE!

    L’intenzione del legislatore è stata alleggerire le modalità di osservanza di tali obblighi.

    Riteniamo importante tale precisazione in quanto il rischio di tale semplificazione è quello credere che non sia più necessario far nulla in tema di protezione dei dati personali.

    Resteranno infatti in vigore tutte le disposizioni previste dall’art. 34 del Decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196 ovvero:

    a) autenticazione informatica;
    b) adozione di procedure di gestione delle credenziali di autenticazione;
    c) utilizzazione di un sistema di autorizzazione;
    d) aggiornamento periodico dell’individuazione dell’ambito del trattamento consentito ai singoli incaricati e addetti alla gestione o alla manutenzione degli strumenti elettronici;
    e) protezione degli strumenti elettronici e dei dati rispetto a trattamenti illeciti di dati, ad accessi non consentiti e a determinati programmi informatici;
    f) adozione di procedure per la custodia di copie di sicurezza, il ripristino della disponibilità dei dati e dei sistemi;
    g) soppressa la tenuta di un aggiornato documento programmatico sulla sicurezza
    h) adozione di tecniche di cifratura o di codici identificativi per determinati trattamenti di dati idonei a rivelare lo stato di salute o la vita sessuale effettuati da organismi sanitari.

    EuroStudio resta quindi a Vostra disposizione per informazioni ,

    contattateci

    in merito e/o per supportarvi per qualsiasi Vostra necessità.
  • Data: 21/02/2012 File: locandina_definitiva.pdf  icona pdf

    07 marzo 2012
    data ultima per le aziende che vogliono investire sulla sicurezza e usufruire di un buon contributo INAIL

    Gent.mi Managers
    ci siamo accorti che quando si parla di Sistema di Gestione per la Sicurezza e Sistema di Gestione secondo il D.Lgs 231/01 c’è ancora tanta confusione e ciò non permette alle Vs aziende di cogliere le opportunità derivanti dall’attuazione di efficaci Sistemi di Gestione aziendali.
    Il nostro scopo è eliminare ogni dubbio e darVi tutti i dati affinché, in tempi brevi, possiate vederVi rimborsato il 50% delle spese sostenute per attuare un adeguato Sistema di Gestione.

    EuroStudio srl – Consulenze di Direzione e Audit in Italy - Risk Management e Modelli 231 – in collaborazione con OXE srl – Servizi d’impresa - sono liete di invitarVi al

    SEMINARIO INFORMATIVO AZIENDALE “GESTIRE LA SICUREZZA ABBATTENDO IL RISCHIO”

    Come realizzare un sistema di Gestione della Sicurezza conforme alle norme OHSAS 18001 e ai requisiti del D.Lgs 231/01, evitando di incorrere in pesanti sanzioni amministrative e avendo anche la possibilità di usufruire del contributo INAIL del 50%

    Martedì 21 febbraio alle ore 14.30
    presso la Camera di Commercio di Parma – Via Verdi -2 - tel. 0521 21011

    CHAIRMAN: Prof.Ing.Giampaolo Sarti (Presidente Eurostudio s.r.l.)

    Programma del SEMINARIO

    14.00 Registrazione 15.00 – Dott. Bonetto - Il D.Lgs 231 -Aspetti fondamentali e vantaggi per le PMI
    14.20 Saluti e presentazione a cura del chairman 15.40 – Avv. Magnani - Il D.Lgs 231 -Gli aspetti sanzionatori
    14.30 – Prof. Ing. Sarti – Il sistema di gestione OHSAS 18001 e i vantaggi per le PMI 16.00 – Dott.ssa Sartori -I contributi INAIL: come non perderli
    16.20 – Dibattito, conclusioni e chiusura lavori
  • Data: 10/02/2012

    Due importanti iniziative dell’INAIL che, in funzione delle situazioni di mercato esistenti e dei costi crescenti a cui le imprese sono soggette,ci sentiamo di suggerire di prendere in seria considerazione perché possono consentirVi di diminuire i costi che già dovete sostenere in merito agli adempimenti di Salute e Sicurezza sul Lavoro previsti dal T.U. D.Lgs.81/2008.

    Oggi e operando con una certa urgenza, un’azienda può usufruire, attraverso INAIL, di due forme di contributo:

    1. Diminuzione del premio INAIL pagato annualmente; pratica che definiremo OT24.

    Il risparmio non è trascurabile :
    30% per aziende sino a 10 dipendenti,
    23% da 11 a 50 dipendenti,
    18% da 51 a 100 dipendenti ecc. (vedi guida alla compilazione);

    La pratica per l’anno in corso deve essere presentata entro e non oltre il 29 febbraio 2012.

    Per usufruire del contributo occorre: compilare tutta la documentazione prevista e inviarla all’INAIL; Essa consiste in una domanda da compilare (vedi allegato). Inoltre l’INAIL può effettuare i controlli di verifica. Per avere la certezza di essere conformi a quanto dichiarato e/o quanto previsto negli intendimenti INAIL, vi alleghiamo alcuni importanti documenti da prendere in molta considerazione alfine di dimostrare la conformità di quanto dichiarato.
    Senza volerci minimamente sostituire al Vs RSPP, i cui compiti istituzionali restano inalterati, siamo disponibili ad assistervi nella compilazione della documentazione e ad effettuare un audit interno del Vs attuale sistema di gestione della sicurezza. Come potrete notare, tutta la pratica diventa molto più semplice se avete attuato un sistema di gestione conforme ad una delle norme OHSAS 18001, SA 8000, UNI-INAIL. Contattateci ai riferimenti indicati.

    2. Bando ISI INAIL 2011 INCENTIVI ALLE IMPRESE PER LA SICUREZZA SUL LAVORO

    PROGETTI AMMESSI A CONTRIBUTO

    Sono ammessi a contributo progetti ricadenti in una delle seguenti tipologie:

    1) progetti di investimento; 2) progetti per l’adozione di modelli organizzativi e di responsabilità sociale AMMONTARE DEL CONTRIBUTO L'incentivo è costituito da un contributo in conto capitale nella misura del 50% dei costi del progetto.
    Il contributo massimo è pari a 100.000 euro, il contributo minimo erogabile è pari a € 5.000, previsto solo per i progetti di investimento. Per i progetti che comportano contributi superiori a € 30.000 è possibile richiedere un’anticipazione del 50% DESTINATARI Destinatari sono le imprese, anche individuali, iscritte alla Camera di Commercio Industria, Artigianato ed Agricoltura. RISORSE
    Per l'anno 2011 l'INAIL ha stanziato 205 milioni di euro ripartiti in budget regionali.

    Alcune IMPORTANTI informazioni:

    Le domande devono essere presentate in modalità telematica, secondo le seguenti 3 fasi successive: 1. accesso alla procedura on line e compilazione della domanda; 2. invio della domanda on line; 3. invio della documentazione a completamento della domanda.
    Per poter presentare la domanda, è necessario che la stessa raggiunga un punteggio pari o superiore a 105 punti, determinati dalla sommatoria di un insieme di parametri stabiliti dall’INAIL. I parametri sono associati sia a caratteristiche proprie dell’impresa sia al progetto oggetto della domanda.

    ATTENZIONE QUINDI non tutte le aziende possono accedere al bando. DOVETE prima verificare di essere nei parametri previsti.

    La domanda è da inserire nella piattaforma INAIL entro il 7 MARZO 2012 e da inoltrare in data da definirsi che verrà comunicata dall’INAIL il 14 marzo 2012.
    Per accedere alla piattaforma INAIL ed effettuare la simulazione per verificare se si raggiunge il punteggio è necessario disporre del Codice Cliente, del PIN 1 e del PIN 2.
    Per la presentazione della domanda sono necessari PEC e Firma Digitale del Legale Rappresentante.

    Come potete notare la gestione della pratica richiede una certa competenza.

    EuroStudio, per dare un servizio adeguato ai propri clienti, con il miglior rapporto qualità/prezzo, ha ritenuto di reperire sul mercato un’organizzazione che già opera in questi ambiti (aspetto professionale) e di cui fornirà i riferimenti alle aziende interessate; queste poi si metteranno direttamente in contatto, senza inutili passamano (aspetto economico), all’agenzia indicata.
    Chiunque sia interessato, si può mettere in contatto con noi e avere tutte le informazioni del caso.
    Cordiali saluti
    EuroStudio S.r.l. 0521-617174 info@euroes.it
  • Data: 14/02/2011 File: 00_scheda_iscrizione_completa_DEFINITIVA.pdf  icona pdf

    il 24 febbraio avrà inizio il 4° modulo del Corso di Formazione in Project Management e gestione d'Impresa dal titolo:

    "il Project Management e la Qualità della progettazione: come diminuire i tempi di sviluppo del progetto".

    L'intero corso, organizzato dall’Ordine degli Ingegneri di Parma per gli iscritti ma anche per i non iscritti all'Ordine prevede 40 ore, suddivise in 2 lezioni settimanali da 4 ore l'una (24/02, 26/02, 03/03, 05/03, 10/03, 12/03, 24/03, 26/03, 31/03, 02/04). Le lezioni del giovedì saranno dalle 14 alle 18, mentre quelle del sabato dalle 9 alle 13.
    Costo del Corso: Euro 480,00 (sconto del 10% agli iscritti all'Ordine Ingegneri di Parma)
    Luogo del corso: Sede Didattica della facoltà di Ingegneria dell'Università degli studi di Parma

    Chiunque fosse interessato e' pregato di comunicare la propria pre-adesione, compilando la scheda allegata, alla Segreteria dell'Ordine entro e non oltre il 24 febbraio 2011 a mezzo mail: segreteria@ordingparma.it o a mezzo fax 0521-237462.
  • Data: 17/01/2011

    Gentilissimi Clienti, colleghi Imprenditori e preziosissimi Responsabili di Funzione,

    come ci è noto, la Sicurezza sul lavoro, tra tutte le possibili criticità aziendali, è ormai l’aspetto più significativo da tenere sempre monitorato alfine di prevenire “spiacevoli” inconvenienti.

    Tuttavia nonostante siano ormai molti anni che la nostra organizzazione opera nel settore, non finiamo mai di stupirci di come il legislatore italiano, di fronte a semplici problematiche, tenda ad appesantire e complicare gli adempimenti richiesti; se a ciò aggiungiamo la frequente mancanza di praticità professionale e/o competenza solo teorica di molti operatori degli organismi di controllo, si ha che il tutto si traduce spesso in un mero aumento dei costi aziendali senza avere di ritorno un’ almeno proporzionale diminuzione del rischio.

    L’ultima esigenza è lo STRESS da LAVORO CORRELATO.

    Non voglio sembrare polemico, perchè la problematica esiste, ma non sicuramente nella dimensione in cui ci è stata presentata; in tutta franchezza, concedetemi di affermare, che oggi vedrei più realismo nel nostro legislatore se richiedesse una valutazione da STRESS da ASSENZA DI LAVORO.

    Scusatemi per la franchezza ma la presente è per rammentarvi che:

    indipendentemente da come la possiamo pensare, entro il 31/12/2010 tutte le aziende avrebbero dovuto iniziare un percorso di valutazione del rischio da stress lavoro correlato.

    Ovviamente i collaboratori EuroStudio che seguono la sicurezza avevano analizzato e sviluppato la tematica fin dalla sua prima pubblicazione e da colloqui avuti presso nostri clienti ci siamo resi conto che esiste ancora molta cattiva informazione in merito, specie sotto l’aspetto di:

    Ø Cos’è effettivamente questo argomento?

    Ø Quali sono i reali obblighi a carico del datore di lavoro?

    Ø Quali sono le principali azioni da dobbiamo compiere per

    tutelarci in primis noi stessi da questa criticità e parallelamente essere tutelati nei confronti degli organismi competenti col minimo investimento?

    In funzione di quanto sopra indicato, EuroStudio ha ritenuto utile di invitarvi TUTTI al seminario gratuito organizzato presso la

    Camera di Commercio di Parma

    il giorno giovedì 27 gennaio 2011

    dalle ore 15.30 alle ore 17.30

    sul tema:

    lo stress da lavoro-correlato : obblighi previsti dalla normativa vigente e una sua proposta di applicazione.

    Per motivi organizzativi vi chiediamo cortesemente di confermarci al più presto la partecipazione al nostro indirizzo di posta elettronica info@euroes.it.

    Cordiali saluti
  • Data: 10/12/2010

    Vi informiamo che è possibile scaricare dal nostro sito web gli atti del Seminario sulla Logistica svoltosi il 04 Novembre 2010 oppure visitando il sito: www.bureauveritas.it

    Gli atti del seminario sono i seguenti:

    Atti_iBV98_ISO22000_Zarba.pdf
    Atti_iBV98_LOGISTIC_Zarba.pdf
    Atti_iBV98_Sarti.pdf
    ATTI_iBV98_Facchetti.pdf
  • Data: 04/11/2010 File: Locandina_iBV98_Logistica_PR.pdf  icona pdf

    Seminario di Gestione nella Logistica.
    "Schemi per la Sicurezza Igienica e Total Quality Management nel settore della logistica"

    Il seminario è rivolto a aziende del settore trasporti e logistica, aziende coinvolte nella filiera agro-alimentare, società di consulenza. Gli argomenti oggetto del seminario saranno:
    - la ISO 22000:2005 per il settore logistico;
    - la Norma IFS Logistic;
    - un Sistema di Gestione per una logistica in Qualità;
    - caso studio.
  • Data: 01/10/2010 File: Corsi_ODI_2010.pdf  icona pdf

    L'Ordine degli ingegneri di Parma ha organizzato un corso di formazione rivolto a tutti gli Ingegneri, sia iscritti all’Ordine degli Ingegneri di Parma e/o di una Provincia d’Italia, che a Persone operanti all’interno di contesti organizzati pubblici o privati, con compiti di gestione e coordinamento di aree amministrative-finanziarie, produttive e iniziative progettuali, i quali intendono acquisire maggiore conoscenza su i presenti argomenti:

    Progettazione in Visual Basic (usando Word ed Excel): strumento indispensabile per la personalizzazione di tabelle e dati di gestione necessari per il controllo di gestione aziendale;

    Project Management:metodo fondamentale per la gestione dei progetti che punta ad ottimizzare tempi, qualità e costi aziendali;

    Contabilità Aziendale:area sempre più critica per il successo e la sopravvivenza di uno studio professionale e di un’impresa;

    Qualità della Progettazione: pianificare, monitorare e controllare un progetto con l'obiettivo di diminuire i tempi di sviluppo.

    In allegato inviamo calendario dei corsi e modulo di iscrizione per partecipare all'iniziativa.
  • Data: 01/10/2010 File: DISPOSIZIONI_LEGISLATIVE_.pdf  icona pdf

    Gent.mi visitatori, Vi informiamo relativamente alle disposizioni previste dall'art.5 della Legge n°136 del 13/08/2010, di cui all'art.18 (comma 1,lettera u) del DLgs.81/2008, i quali stabiliscono che la tessera di riconoscimento degli addetti deve contenere,oltre agli elementi già presenti (fotografia, generalità del lavoratore e indicazione del datore di lavoro), anche la data di assunzione e, in caso di subappalto, la relativa autorizzazione.

    Nel caso di lavoratori autonomi la tessera di riconoscimento di cui all`art. 21, comma 1, lettera c) del medesimo D. Lgs. 81/08 deve contenere anche l`indicazione del committente.

    Per un maggior dettaglio si veda il file allegato.
  • Data: 01/10/2010

    Il nuovo provvedimento generale sulla videosorveglianza (Provvedimento in materia di videosorveglianza - 8 aprile 2010), che sostituisce quello emanato nel 2004, introduce importanti novità per le aziende. Di seguito alcune novità:

    1. I sistemi di videosorveglianza collegati alle forze di polizia, richiedono uno specifico cartello informativo, sulla base di un modello elaborato dal Garante della Privacy;

    2. Le immagini, se registrate, possono essere conservate per un periodo massimo di 24 ore, fatte salve speciali esigenze di ulteriore conservazione, in relazione a indagini di polizia e giudiziarie;

    Sono state emanate, inoltre, ulteriori disposizioni inerenti la videosorveglianza sulla base della tipologia di sistema installato (all’interno dei luoghi di lavoro, istituti scolastici, luoghi di cura, ecc..) e per le aziende pubbliche.

    Per maggiori informazioni contattate la nostra segreteria, Vi metteremo in contatto con il ns esperto del settore.
  • Data: 21/09/2010 File: C2_Regolamento_Acustico_Comunale.pdf  icona pdf

    Vi comunichiamo che mentre a livello Nazionale si attende il nuovo Decreto sui Requisiti acustici passivi che sostituirà il FAMOSO DPCM 5/12/97, nel frattempo il Comune di Parma ha approvato il NUOVO REGOLAMENTO ACUSTICO COMUNALE, COME ALLEGATO C2 AL RUE, adottato con Delibera C.C n.11 del 27/01/2009, che ENTRERA' IN VIGORE IL 29/09/2010.
    Tra le altre cose tale regolamento prevede (TITOLO II-ART.5) che:

    Il rispetto dei requisiti acustici dovrà essere documentato mediante collaudo in opera, effettuato a conclusione dei lavori da parte di un tecnico competente in acustica ambientale da svolgere prima del rilascio del certificato di abitabilità/agibilità.

  • Data: 23/08/2010

    Entra in vigore dal 7 settembre l’obbligo della tracciabilità dei flussi finanziari.
    Tutti i movimenti finanziari relativi ai lavori, ai servizi e alle forniture pubbliche, devono essere registrate sui conti correnti dedicati ed effettuati esclusivamente tramite lo strumento del bonifico bancario e postale. Quindi la tracciabilità vale per tutti gli appalti di lavori, servizi, forniture e per tutte le soglie.

    La norma è indirizzata ad “appaltatori”, subappaltatori e per i subcontratti della filiera dell’impresa.

    Scatta inoltre anche l’obbligo di inserire nella bolla di consegna dei materiali per il cantiere la targa del camion e il nome del proprietario, in modo da tracciare anche gli ingressi nei cantieri.

    Anche i tesserini di riconoscimento cambiano, devono contenere, oltre agli elementi ivi specificati, anche la data di assunzione e , in caso di subappalto, la relativa autorizzazione.

    Nel caso di lavoratori autonomi, la tessera di riconoscimento deve contenere inoltre l’indicazione del committente.

    Queste sono le novità della legge 136 (pubblicata nella «Gazzetta Ufficiale» 196 del 23 agosto 2010), intitolata “piano straordinario contro le mafie”.
  • Data: 07/07/2010

    Seminario "Qualità ed Eccellenza: la norma UNI EN ISO 9004:2009- una linea guida per l'abbattimento dei costi"
    14 Luglio 2010 presso la Camera di Commercio di Parma - Via Verdi,2 - ore 14.30

    icona pdf locandina seminario (vedi)
  • Data: 19/08/2009

    ACCREDIA
    SINCERT E SINAL in cammino verso l’Ente unico di accreditamento italiano
    (Regolamento CE 765/08)

    Scarica la presentazionepdf_icon

    per maggiori informazioni: www.accredia.it
  • Data: 04/04/2009

    Seminario: Sistemi di gestione per la Sicurezza e “modelli organizzativi” come da D.Lgs. 231/01
    Sala Convegni APIndustria, Via Emilia Ovest 46/b - Parma Mercoledì 8 Aprile 2009- ore 15.30
    SEMINARIO GRATUITO

    Scarica locandina pdf_icon
  • Data: 29/01/2009

    Seminario di Aggiornamento "NORMA UNI EN ISO 9001:2008"
    CAMERA DI COMMERCIO di Parma GIOVEDÍ 12 FEBBRAIO- ore 15.00
    SEMINARIO GRATUITO

    Scarica locandina pdf_icon
Ultimo aggiornamento: 18/10/2010